Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - Torino - Firenze - Livorno - Brescia - Prato - Pescara - Macerata - Padova - Berlin - Ravenna - Bergamo - Napoli

Live Bands

EARTHA KITT

Scopri tutto su eartha kitt, concerti, eventi, news e molto altro!

EARTHA KITT Durante la sua lunga carriera che ebbe inizio negli ultimi anni '40, Eartha Kitt si è esibita in tutto il mondo ed ha avuto colloqui con Nehru, Churchill ed Einstein. Orson Welles la definì la donna più eccitante del mondo, allorchè questa impersonò Elena di Troia. Ha pubblicato più di 50 albums, scritto 3 libri (il più recente dei quali è I'm Still Here) ed è apparsa in più di 50 films facendo il suo debutto in New Faces of 1954 e recitando nel ruolo opposto a Nat (King) Cole in St Louis Blues. Nei suoi brillanti spettacoli Eartha Kitt manifesta tutta la sua vivacità sensuale, la sua sofisticatezza, la sua grazia ed il suo rischioso ingegno - specialmente nelle sue improvvisate interazioni con il pubblico. Il fan club di Eartha è diretto da Peter Robertson c/o 3677 North Fruit Ave, Fresno CA 93705. Kitt Shapiro è il suo manager (888 7th Ave, 37th floor, NY, NY 10106). Eartha Kitt venne intervistata dopo lo spettacolo di Manchester, England, dopo la sua performance come (il genio) di una produzione teatrale di Aladdin's Lamp. Nel 1968, durante la guerra in Vietnam, Eartha Kitt fu invitata da Lady Bird Johnson a dare la sua opinione circa i problemi degli Stati Uniti ed in particolare: "Perchè c'è così tanta delinquenza giovanile nelle strade d'America?" Ma la First Lady sembrava essere più interessata alla decorazione delle finestre dei ghetti con scatole di fiori - non era interessata ad ascoltare nient'altro che non avesse voglia di sentire. Secondo Eartha, viceversa, era sì giusto mettere i fiori nei ghetti e abbellire l'America - ma sicuramente più apprezzabile sarebbe stato offrire dei posti di lavoro alla gente, che era ciò che la gente voleva per guadagnarsi rispetto e dignità e per trovare un modo di venir fuori dalla povertà. A questo pranzo erano presenti cinquanta donne che lavoravano in diverse comunità degli Stati Uniti. Eartha lavorava per un'organizzazione chiamata Kidsville, per i giovani che cercavano di sfuggire alla vita della strada e che volevano svilupparsi una personalità più costruttiva per la nostra società. I ragazzi le stavano dicendo che nel caso in cui fossero (a posto) e non avessero commesso alcun crimine, il loro (premio) sarebbe stato: avere una pistola in mano ed esser mandato a combattere una guerra con la quale erano in assoluto disaccordo. E quando fossero ritornati da questa guerra non sarebbero stati più capaci di superare il loro odio contro chiunque si fossero imbattuti. I genitori non volevano crescere dei figli perchè questi fossero uccisi dalle pallottole straniere - come giocattoli con i quali i politici potevano fare tutto quello che volevano. I genitori avevano cresciuto i loro figli perchè vivessero secondo i Dieci Comandamenti, ma quando questi avevano compiuto 18 anni veniva loro insegnato ad andare contro i Dieci Comandamenti - (Non devi uccidere) - perchè il governo ordinava loro di farlo. I giovani che partirono per il Vietnam ritornavano a casa per scoprire che non avevano un lavoro. Scoprirono di essere stati emarginati; ora erano degli esuli. Quando era ancora una bambina durante la II Guerra Mondiale, imparò ad odiare i tedeschi (che erano biondi e con gli occhi azzurri) ma subito dopo la fine della guerra quando vedeva la gente di aspetto germanico, doveva - come tutti d'altronde - (controllare) il suo stesso aspetto. Fu insegnato loro ad odiare anche i giapponesi - ma nessuno mai insegnò a non odiare. Naturalmente si dovrebbero odiare le persone che hanno causato le guerre... ma non le persone in quanto tali. Infatti, quando venne il suo turno di parlare, disse alla moglie del presidente: "Il Vietnam rappresenta la ragione principale per cui abbiamo problemi con i giovani d'America. Abbellire l'America significa abbellirla con lavoro e meno tasse, e venir fuori dal Vietnam". Disse che i giovani del ghetto pensavano che fosse preferibile avere uno stigma legale contro di loro - allora sarebbero stati considerati 'indesiderabili' e non sarebbero stati mandati in guerra, potevano così restare a casa. Secondo loro, in questa società i ragazzi per bene perdevano ed i cattivi invece vincevano. Non disse tutto questo urlando infuriata (come fu riportato nei giornali), ma viceversa sembra che fossero in una grande stanza, che non avessero microfoni e quindi dovevano parlare ad alta voce per sentirsi l'un l'altra. Quell'incidente, riportato in modo che potesse screditarla agli occhi dell'America intera, ovviamente doveva essere stato dato ai giornali da qualcuno della Casa Bianca - probabilmente dalla Segreteria di stampa: "Eartha Kitt induce la First Lady ad urlare..." Non c'era nemmeno un reporter presente (tutte le foto e le sequenze TV di Eartha e di Lady Bird Johnson erano state scattate prima). Dunque fu tutta una costruzione. Ma da quell'incidente che fu riportato in tutto il mondo, il presidente si accorse che non era così amato dagli Americani come invece pensava. Eartha ricevette lettere da più di 500 donne che le dicevano di sentirsi come lei - da posti come la Korea, il Giappone, l'Indonesia, l'Europa, questa posta si trova ancora da qualche parte nel suo ufficio nel Connecticut. La signora Johnson affermò di aver risposto a 25.000 lettere in tre settimane (su questo argomento) ma sinceramente proprio non si capisce come questo possa essere stato possibile. Eartha sta ancora (dopo 25 anni) cercando di rispondere alle sue e riceve ancora posta su quell'incidente; la gente va ancora da lei e le dice "Grazie per averci aiutato a venir fuori dal Vietnam. Grazie per aver salvato mio figlio". Per questo spiacevole evento in due ore era stata completamente esclusa da ogni possibilità di lavoro in America. Il Presidente Johnson chiamò i media e disse: "Non voglio più vedere la faccia di quella donna da nessuna parte". Erano tutti preoccupati di sbarazzarsi di lei - così prima di tutto mandarono la FBI per cercare qualcosa di sovversivo. E la FBI tornò indietro e disse: "l'unico suo problema è che ama il suo paese ed è disposta a lottare per questo dal suo più profondo - non poterono trovare niente. Tutto questo è nelle 2000 pagine del dossier di Jack Anderson e Seymour Hirsch uscite sul New York Times. Allora Johnson mandò la CIA per cercare qualcosa ma anche questa non potè trovare niente. Così iniziarono ad intervistare la gente con la quale aveva lavorato in tutti quegli anni, ma se tu intervisti mille persone sicuramente qualcuno dirà: "E' una puttana! E' astuta, è avara, è crudele!" - di solito per gelosia o invidia. E nell'intervista che un anonimo rilasciò al Washington Post (Eartha sostiene di sapere esattamente di chi si trattava) si affermava: "Farebbe qualunque cosa per accaparrarsi il pubblico". Erano soltanto in due a lavorare in questo show, The Owl and the Pussycat e l'altro la odiava - era solito urtarla 'accidentalmente' mentre erano in onda e faceva tutto quello che poteva per screditarla perchè era geloso della reazione che Eartha riusciva a suscitare nel pubblico. Così il governo iniziò a dare spazio a tutti questi anonimi e a tutte queste chiacchiere: "Si dice che sia una ninfomane sadomaso" - Anche se lo fossi stata, che cos'ha a che fare tutto ciò con i rovesciamenti di governo? A meno che non era Mata Hari - (forse avrebbe potuto pensare di farlo nel caso in cui l'America avesse dovuto combattere un'altra guerra). Eartha fu molto scioccata da tutto ciò perchè era veramente innamorata del suo paese e questo era essenzialmente basato su un principio: "Se non ti piace qualcosa, hai il diritto di dirlo". Il nostro paese è considerato della gente e per la gente - Ed il suo paese invece così rispondeva, "Non viviamo con la paura del nostro stesso governo". Ma se dici la verità, sarai cacciato dal lavoro o peggio... Questo accadeva nel 1968 quando ancora neppure poteva immaginare che cosa le sarebbe successo nel gennaio del 1974 allorchè Seymour Hirsch del New York Times la chiamò e disse, "Eartha, vorremmo che ci dessi il permesso di pubblicare quello che abbiamo scoperto su di te: il dossier della CIA". Per tutto questo tempo non aveva mai avuto idea della ragione per la quale non era stata più scritturata in America. Ma grazie a Dio, essendo una personalità internazionale, ha avuto modo di ottenere dei contratti altrove - nei paesi stranieri e così fu capace di tenersi a galla. I pochi contratti americani che le furono offerti venivano dalle persone che si sentivano come lei e che non avevano paura. Tra questi l'Hotel Plaza di New York. Sua suocera disse, "Eartha, comprendo tutto ciò che hai detto e sono d'accordo con te - ma hai dovuto proprio dirlo? Quella era l'opinione di molta gente. Ma il suo paese era diviso in due. La Casa Bianca l'aveva invitata perchè pensava che sarebbe stata dalla 'sua parte' ma quando scoprirono che non lo era affatto cercarono di farla sembrare una cattiva ragazza che usava un linguaggio scurrile, che urlava e così via - ma tutto ciò non era affatto vero. Finalmente, dopo venti anni, le biografie stanno iniziando a far capire che tipo di persona fu veramente il presidente Johnson. In quel periodo la gente le chiedeva se avesse voluto ritrattare. Ma per quale motivo? La signora chiese la sua opinione e lei gliela diede - le disse quello che le diceva la gente, quello che le dicevano i bambini e come lei si sentisse. Quindi non esiste nulla per cui si dovesse scusare! - Se Johnson avesse tenuto la bocca chiusa... ma le sue chiamate ai giornali causarono questo furore che fece il giro del mondo. Circa dopo tre settimane dall'incidente fu ingaggiata da un locale esclusivo nel Texas. Alcuni proprietari texani che andarono a vedere lo show la invitarono a cena e le dissero: "Siamo felici che tu abbia detto al presidente Johnson ciò che pensavi. Noi la pensiamo allo stesso modo". Sua figlia ha 28 anni, si è sposata da tre e vuole avere dei figli - Ma Eartha crede proprio di essere interessata più di lei nell'avere dei nipoti. Sua figlia e suo marito vedono il futuro come "Non importa che succede - Sopravviveremo" come se niente li potesse toccare. Ma lei non la pensa affatto così. E' cresciuta secondo la sua natura. Ha messo le dita nell'immondizia. Ecco perchè non ha mai le unghie lunghe e va in giro vestita come una vagabonda - perchè questa è la sua natura! Vive in una fattoria - Ha sempre vissuto in una fattoria di campagna - Anche quando ha vissuto nel centro di Beverly Hills, per lei anche questa era una fattoria perchè anche là aveva i suoi polli e si preparava il cibo da sola. A Manhattan nel suo cortile crescevano sempre frutti e vegetali. "Noi viviamo in un paese democratico fino a quando non oltrepassiamo il limite!" Per questo lei ama l'Inghilterra - l'Inghilterra è sempre stata perfetta per lei sia da quando ha iniziato a diventare quella che è ora. Eartha non hai mai improvvisato i suoi testi a meno che non fosse stata sicura di quello che stava effettivamente dicendo. Molte delle sue canzoni sono oramai dei classici "Nobody Taught Me; I Figured It Out For Myself"; "You Never Get Nowhere Counting On Somebody Else"... "Paint Me Blach Angels". Queste sono alcune delle canzoni che sicuramente non esiterebbe a cantare ancora oggi - sono molto significative. Fu molto criticata per una sua canzone intitolata "I Want To Be Evil"? Ma effettivamente non se ne comprende il motivo. Ha fatto una canzone con PEREZ PRADO. Eartha ricorda che fu terribile. "Voleva fare tutto come pareva a lui ed io non ero d'accordo con quello che mi voleva far fare". La RCA la usò per promuoverlo. Ma lui era molto più interessato a suonare la sua tromba piuttosto che a lavorare con lei. Fu una registrazione terribile perchè la sua voce non aveva il tono giusto. Chiese alla RCA di non pubblicarla. Ma questa non la considerava più come un tempo. Tutto il mondo musicale gravitava intorno ai Beatles e a Elvis Presley. Eartha è assolutamente lontana dalla musica pop moderna. Secondo lei la gente non scrive più storie. Scrive solo un verso e lo ripete istericamente. Per i giovani oggi tutto è momentaneo, vogliono i soldi e non vogliono lavorare. A parte le eccezioni. La gente non pensa più nei termini di un rapporto con l'altro. Dunque sembra che non esistano più rapporti perchè ognuno si chiede: "Che cosa posso cavarne se ti scelgo come mio amico? La gente non ha niente da dare e niente da desiderare. E tutto ciò perchè pensa che non ci sia un futuro". Quando Eartha era a Parigi - invece - leggeva Kierkegaard e Sartre con altri ragazzi americani. Poi si sedevano intorno ad un tavolo ed esprimevano i loro pensieri. Discutevano sulle cose. Oggi non ci si confronta più! In America non ci sono più locali nei quali si può ascoltare musica e allo stesso tempo parlare - la musica è così assordante! Questo ha molto a che vedere con Madison Avenue ed il mondo degli affari. A questo proposito si può ricordare l'affermazione di Phil Spector che negli anni '60 disse: I giovani ascoltano e comprano ciò che io voglio. Il direttore musicale di Eartha di New York disse: "E' nazimusica". E' tutto un achtung! La musica moderna è un continuo boom boom boom. Ogni giorno è molto difficile trovare autori che scrivono con ingegno sofisticato ed intellettuale - Non si scrive più per gente che vuole ascoltare. Secondo Eartha il sintetizzatore è lo strumento più pericoloso di questo mondo! Dopo due drinks non capisci più niente e non ricordi più niente, inizi quasi ad impazzire. I giovani non capiscono che il rumore così alto può essere molto dannoso - è come essere asfissiati. Ma è il business a governare il mondo. E le più grandi multinazionali sono i fast-food: ovvero cattivo cibo. Il cattivo cibo crea cattivi corpi e cattive menti dunque cattive personalità. Quando Eartha era ancora piccola si rifiutò di parlare per un lungo periodo. Era impaurita - A volte lo è ancora - Ha paura di attrarre troppo l'attenzione. Quando viveva all'estero, viveva in casa di gente che la ospitava - piuttosto che vivere negli hotels che non poteva permettersi. Una larga percentuale di albums che fece 30 o 40 anni fa contiene dei testi di cui oggi forse si vergognerebbe nell'era post-femminista, anche se si ritiene giusto affermare che fu sempre per la liberazione delle donne. Il concetto di 'vita interiore' è tutto meno che sparito. Ma la gente ritorna a casa e immediatamente accende la radio o la TV. Le persone non parlano più tra di loro. Se hanno bisogno di dire qualcosa, urlano - Eartha ha scritto tre libri. E' molto solitaria e riflessiva. Quando le fu chiesto di scrivere I'm Still Here, ha dovuto pensare al destino. Eartha è una di quelle che crede nel destino. Ora scrive in Inghilterra dove cerca di ricreare l'ambiente che avrebbe avuto se fosse vissuta a casa - con molte piante - Ogni giorno scende nella sua stanza e scrive per tre o quattro ore senza interruzione, questo perchè "Se vedi un'opportunità e sei affamata, l'afferri subito - Vuoi quel pezzo di pane. Qualsiasi lavoro. Sono stata molto fortunata perchè - per scherzo qualcuno mi iscrisse ad un'audizione per la compagnia di KATHERINE DUNHAM mentre io volevo soltanto un suo autografo - Provai e vinsi una borsa di studio. Ecco come entrai nello spettacolo. Ma sto ancora aspettando la mia opportunità".

EARTHA KITT è presentato in Italia da

Altre informazioni

Tutti gli eventi per eartha kitt

Nessun evento presente